2008

Viene costituita la FIF, associazione amatoriale che si contrappone alla FIDAF per ottenere il riconoscimento CONI, ereditando la NFLI; Presidente è Vincenzo Pietragalla dei Gladiatori Roma. Il movimento è completamente spaccato in due. Come primo atto ufficiale la FIF diffiderà l’AIGFA del Presidente Valerio Bozzarini.

Sarà nuovamente l’AIAFA di Andrea Catalfamo a supportare la nuova attività sportiva della FIDAF in questa stagione, mentre il CNA di Antonio Pieratelli confluisce in FIF.

E’ un susseguirsi di novità, sempre in crescendo. A Febbraio si svolge a Zurigo la riunione del Board of Directors EFAF; vengono invitate ed ascoltate separatamente le due delegazioni italiane, una facente capo alla FIDAF ed una alla costituenda FIF, la nuova Federazione/Associazione che si intesta la continuità operativa con NFLI.

L’EFAF decide di proporre il disconoscimento di FIAF all’assemblea generale di Marzo a Mosca e, nel frattempo, nominare un consiglio di tre saggi che avrà il compito di supervisionare i rapporti tra le due organizzazioni attualmente operanti in Italia e l’EFAF, oltre a svolgere un ruolo di mediazione per arrivare alla riunificazione delle due sigle.

La partecipazione di squadre italiane alle manifestazioni europee di qualsiasi tipo (Euro bowl, EFAF Cup, Europei Junior, Flag e quant’altro) viene sottoposta dalle due organizzazioni al comitato dei tre saggi che ne vaglierà l’opportunità e deciderà in merito all’ammissione o meno.

L‘11 Ottobre verrà presa la decisione di proporre all’assemblea generale 2009 un’organizzazione italiana a cui assegnare il riconoscimento da parte della Federazione Europea. Secondo lo Statuto EFAF, le squadre possono competere in ambito internazionale solamente se all’interno di una federazione riconosciuta dal Comitato Olimpico Nazionale. L’EFAF interviene con otto anni di ritardo, tutti i titoli dei Lions Bergamo cominciano a tremare ma alla fine non verranno toccati. Arriva in tempo l’entrata in Osservatorio CONI per la FIDAF; EFAF di conseguenza dà mandato alla FIDAF di poter svolgere le competizioni internazionali sia per la Nazionale, che per i Club. Questa ulteriore notizia minerà ancora di più l’organizzazione FIF che rimarrà fuori dalla EFAF.

Nello stesso mese si costituisce la LENAF, la Seconda Divisione FIDAF. Le prime squadre a farne parte sono i Barbari, i Draghi, i Titans Romagna ed i Mustangs Trieste. I primi domineranno questa categoria per tre anni consecutivi e nella successiva decade si riaffermeranno. A Marzo partono cinque campionati distinti in due organizzazioni diverse, la FIDAF da una parte, con le due leghe IFL e LENAF e con un campionato ARENA a 9 denominato CIF9, ed una Serie A e una Serie B a 9 sotto l’egida FIF dall’altra. Il sito istituzionale di riferimento per tutto il movimento, www.fiaf.net chiude. Nella serie A FIF ben diciassette squadre ai nastri di partenza: la prima finale FIF vedrà Hogs Reggio Emilia vincenti sui Warriors Bologna.

In Serie B sono venti i team partecipanti. I Predatori Golfo del Tigullio vinceranno sulle storiche Aquile Ferrara di misura 16 a 12 a Chiavari in casa Predatori. In IFL FIDAF vincono, ovviamente, i Lions Bergamo il loro 12° scudetto.

In Serie A2 LENAF solo cinque i team partecipanti, una scommessa che risulterà vincente per la FIDAF. Il primo LENAF Bowl è appannaggio dei Barbari Roma Nord che superano i Titans Romagna.

La FIDAF vara l’U23, una categoria definita “giovanile” che in realtà farà incetta di team in prospettiva di quello senior l’anno successivo. FIDAF cresce ancora.

2009

A Gennaio vengono indette le elezioni, come promesso dalla vecchia gestione FIDAF, per riavviare in maniera legale la creazione di una casa comune delle società, valorizzando la passione e l’amore per questo sport. Alle elezioni, la fiducia al presidente Leoluca Orlando e si elegge un nuovo consiglio.

In FIF la serie A sarà composta da sole sei squadre in un girone unico con interdivisionali; la finalissima sarà dei Bengals Brescia vincenti sui Redjackets Sarzana. In Serie B sono solamente otto i team che concorreranno per il titolo, un ulteriore diminuzione rispetto allo scorso anno. Vinceranno i Briganti Napoli sui favoriti Ravens Imola per 34 a 14.

La gestione politico sportiva della FIF inizia ad esaurirsi.

Nasce l’AFAP Ass. Football Americano Piemonte; con sei team: i Bills Cavallermaggiore batteranno in OT i Bad Bess Avigliana per il torneo del nord-ovest.

Per la FIDAF, il massimo campionato vede dieci team partecipanti e una finale inedita: a Cervia si affrontano i Giants Bolzano, che vinceranno il loro primo titolo italiano, contro i Marines Lazio. In LENAF sono quattordici i team partecipanti. L’annata sarà dominata ancora dai Barbari Roma Nord che conquisteranno il loro secondo titolo ai danni degli Sharks Palermo per 32 a 6.

In CIF9 FIDAF il numero cresce ad una trentina di partecipanti, è il campionato più corposo d’Italia, il più importante. Saranno gli storici Grizzlies Roma a vincere il torneo.

2010

Ultimo di associazionismo indipendente viene da parte dell’AFAP che conterà, nella sua seconda ed ultima stagione, quattro squadre: Bad Bees Avigliana, Bills Cavallermaggiore, Centurions Alessandria, Raptors Canavese.
In FIF sono nove i team ai nastri di partenza nella loro massima serie, in finale saranno i RedJackets Lunigiana a prevalere sui Bengals Brescia con un punteggio stretto 18 a 13 nella cornice dello Stadio Fattori a L’Aquila. In Serie B, solo cinque le squadre partecipanti; saranno i Castelfranco Cavaliers ad aggiudicarsi il titolo ai danni degli American Felix di Bologna. La FIF alla fine del 2010, dopo aver raccolto la metà del movimento, vedrà le sue affiliate transitare verso la FIDAF. La FIF chiuderà nel 2015.

In FIDAF è l’inizio dell’era Panthers Parma del Presidente Ivano Tira e di Coach Papoccia, che superano i sorprendenti Elephants Catania di Coach Davide Giuliano con un punteggio di 56 a 26.

I Barbari Roma Nord vincono per la terza volta consecutiva la Seconda Divisione LENAF, mentre in Arena saranno i Crusaders Cagliari che si aggiudicheranno il titolo del NineBowl contro gli Islanders Venezia al Velodromo Borsellino di Palermo in una splendida finale. E’ l’anno anche del Camp AIGFA denominato American Football Camp a Trieste, dove ogni anno sono presenti ex stelle NFL del calibro di Joe Montana, Steve Bono, di Rypien e Singletary.

A fine 2010 i Tesserati sono circa quattromila con la FIDAF in continua espansione.

I17 Dicembre, la FIDAF ottiene da parte della giunta CONI l’entrata come Federazione e Disciplina Associata. E’ la fine di un decennio cominciato con l’esclusione e finito con la riammissione nel CONI.